Marketing manager in affitto - Cristian Boin - consulenze - Lugano

8 skill fondamentali per imprenditori e startupper

Sviluppare un’idea di business e portarla avanti nel tempo è un’impresa titanica. Non basta essere determinati e rimboccarsi le maniche: per raggiungere il successo occorre possedere un giusto mix di doti e competenze. Tutte? Alcune? Dipende. Le casistiche di business e startup sono infinite, i mercati sono infiniti, i prodotti e i servizi sono infiniti, ma… ci sono skill che io ritengo fondamentali per un imprenditore, senza le quali diventa tutto più difficile. Le ho selezionate per te sulla base dell’esperienza diretta maturata con manager italiani e stranieri, nei confronti dei quali ho svolto decine di consulenze dal vivo e da remoto. Dal time management al networking, ecco le 8 abilità e virtù basilari per chi punta al massimo risultato nel campo imprenditoriale.

1) TIME MANAGEMENT

Con la formula time management si intende, in linea di massima, la gestione del tempo. Il concetto in effetti è molto ampio e tocca ambiti come l’efficienza, la produttività, l’organizzazione della giornata lavorativa… Esistono processi, strumenti, tecniche e metodi per migliorare il time management e realizzare i propri compiti entro scadenze ragionevoli. Riunioni, incontri con fornitori, interviste e impegni vari devono durare lo stretto indispensabile, senza perdere un solo minuto in più del necessario. Solo così si può attuare un time management di qualità per se stessi e per la propria impresa.

2) OGGETTIVITA’

Essere oggettivi è un altro dei requisiti essenziali per imprenditori e soprattutto startupper. Ho parlato e continuo a parlare con persone vittime di facili entusiasmi in relazione a ciò che vogliono promuovere o lanciare sul mercato. L’entusiasmo va bene, anzi, è imprescindibile, ma attenzione a non farsi trasportare da visioni poco realistiche: il tuo prodotto è davvero così innovativo? Hai pensato alle risorse per pubblicizzarlo? Ti sei creato una scala dei valori? Sii critico e oggettivo, o rischierai di credere in qualcosa che non verrà apprezzato.

Scopri perché il tuo progetto di business non sta funzionando!

3) LEADERSHIP

Ci sono i giocatori e c’è il capitano. Ci sono i soldati e c’è il generale. Ci sono le persone comuni e c’è il leader. In ogni sfera della vita, compreso il business, esistono figure che guidano e altre che si fanno trascinare dalla corrente. Come imprenditore non devi essere passivo, devi assumerti le tue responsabilità e prendere decisioni a volte anche molto difficili nell’arco di pochi giorni. Ti sembrerà un compito più grande di te, ma ti assicuro che è solo questione di attitudine e carattere: la leadership è tua, dimostra di meritarla!

4) CONOSCENZE DI MARKETING

Anche qui uso le parole che ritengo più veritiere. Non ti chiedo di chiuderti in studio finché non diventi un esperto di marketing: sarebbe già tantissimo arrivare a padroneggiare quelle conoscenza base per riconoscere, ad esempio, la differenza tra un business model e un business model canvas. O per sfruttare le diverse tipologie di lead magnet a tuo vantaggio, senza brancolare nel buio. Si può fare, soprattutto se affiancato da un consulente specializzato, pronto a guidarti passo passo nella conoscenza del marketing moderno.

5) CURIOSITA’

“In milioni hanno visto la mela cadere, ma Newton è stato quello che si è chiesto perché”. Questa bellissima citazione di Bernard Baruch spiega bene quanto sia importante essere curiosi. Un imprenditore deve essere curioso nella misura in cui le sue intuizioni possono guidarlo nella configurazione della miglior offerta di prodotti e servizi. Il tuo intuito in questo senso può rivelarsi cruciale, seguilo e ascoltalo e non smettere di farti domande: solo così raggiungerai i tuoi goal.

6) AGGIORNAMENTO COSTANTE

Aggiornarsi vuol dire investire in se stessi. Non parlo solo di corsi obbligatori per legge, mi riferisco piuttosto alla formazione di secondo livello che molti manager ignorano ma che invece è prioritaria. Dal più banale dei corsi in public speaking (il prossimo punto in elenco) al più completo e strutturato corso di business planning, devi mettere in conto di dedicare una piccola parte del tuo tempo a questa incombenza, approfittando di ogni occasione per allargare i tuoi orizzonti per forza di cose limitati.

7) PUBLIC SPEAKING

Parlare in pubblico è la settima skill che ti consiglio di prendere in esame. Se vuoi gestire un business di respiro nazionale o internazionale, dovrai confrontarti prima o poi con il pubblico. Rispondere alle domande dei giornalisti, interagire con i visitatori di una fiera, intervenire durante un convegno o un festival, convincere gli investitori che la tua start up può sfondare… Arrivare impreparati potrebbe tradursi in una gigantesca opportunità mancata.

8) NETWORKING (RETE DI CONTATTI)

Essere imprenditori è un lavoro ciclopico. Se pensi di riuscire a controllare ogni aspetto da solo ti sbagli di grosso. La tua azienda o start up ha bisogno da subito di supporto esterno: agenzie di marketing, consulenti, testimonial, rivenditori… insomma, una rete di contatti (in gergo networking) a cui delegare compiti che, per ovvi motivi, non puoi assolvere da solo.

Nel prossimo articolo parleremo di concorrenza: non mancare!